Benvenuti nel sito della cooperativa GSH
 
Ogni pagina è divisa in tre parti:
  1. contenuto della pagina
  2. parte superiore della pagina, dove sono presenti i link per la modifica della grandezza del carattere, il link per la ricerca all'interno del sito, il link per l'accesso all'area riservata e i link per accedere al sito in altre lingue (oltre all'italiano è presente anche l'inglese)
  3. menù di navigazione destro
  4. menù di navigazione sinistro
  5. menù di navigazione a fondo pagina
Queste tre parti si presentano sempre nella stessa sequenza in ogni pagina e sono identificate da un tasto di accesso rapido per essere lette/ascoltate da un lettore testuale.
  • per accedere al contenuto della pagina i tasti alt t
  • per accedere alla parte superiore del sito premere i tasti alt s
  • per accedere al menu di navigazione destro premere i tasti alt 1
  • per accedere al menu di navigazione sinistro premere i tasti alt 2
  • per accedere al menu di navigazione presente a fondo pagina premere i tasti alt 3

Questo consente una rapida e agevole navigazione da parte di chi utilizza un lettore testuale,
in modo che non debba essere obbligato ad ascoltare tutto il testo di una pagina per accedere al menù,
o viceversa sia costretto ad ascoltare tutte le volte lo stesso menu prima di poter accedere al contenuto della pagina.
 
 

News

Data
11/02/2016
Titolo
M'ILLUMINO DI MENO E GSH
Sotto Titolo
19 febbraio 2016

Quest’anno il tema si estende anche alla mobilità sostenibile e in particolare al tema della bicicletta quale mezzo di spostamento democratico a disposizione dell’umanità.

Per questo motivo gli ideatori dell’iniziativa M’illumino di Meno hanno pensato di redigere una petizione a cui tutti siamo invitati ad aderire per candidare la bicicletta al Premio Nobel per la pace 2016. L’iniziativa, #BikeTheNobel  prevede che in caso di vittoria ritirino il premio le cicliste afgane. Per maggiori informazioni sulla petizione visita la pagina del programma radiofonico ideatore dell’iniziativa (http://caterpillar.blog.rai.it/bikethenobel).Quest’anno il tema si estende anche alla mobilità sostenibile e in particolare al tema della bicicletta quale mezzo di spostamento democratico a disposizione dell’umanità