IL GIARDINO SUL LAGO

La Cooperativa sociale GSH coltiva, ormai da diversi anni, l’orto biologico in Loc. 2 Laghi a Coredo di Predaia; inoltre dal 2013 viene lavorato anche un piccolo appezzamento a Dimaro. I prodotti biologici coltivati dagli utenti, con l’aiuto degli educatori e di alcuni volontari, sono certificati da ICEA e vengono venduti direttamente ai privati.
La campagna ha da sempre offerto ai meno abili un ambiente tollerante e creativo, pertanto la cura delle piante presenta caratteristiche peculiari e utili anche per le persone che frequentano i servizi di GSH.
Le piante consentono di entrare in contatto con il microcosmo (quello della natura) e di assistere a tutte le fasi dalla nascita, la crescita e infine al raccolto.
L’orticoltura e il giardinaggio si prestano molto al lavoro di gruppo, alla manipolazione e alla manualità, al lavoro all’aria aperta e all’interazione con l’ambiente.
L’ortoterapia propone un percorso riabilitativo mirato, differenziato in base al tipo e al grado di disabilità, stimolando l’attività motoria, sensoriale e psichica anche degli utenti affetti da patologie diverse.
Agli utenti vengono proposte attività di facile svolgimento, i cui obiettivi sono raggiungibili in un breve lasso di tempo, cosicché possano vedere il risultato finale: un qualcosa di concreto che dia loro soddisfazioni e gratificazioni, creando effetti positivi sulla propria autostima.
La metodologia utilizzata prevede un momento di ritrovo del gruppo educatori-utenti ad inizio giornata dedicata all’avvio dei lavori manuali ma, soprattutto, è in quella sede che ognuno esprime i propri interessi per la scelta del lavoro da svolgere.
Il gruppo che si occupa dell’orto si cura di smuovere la terra, togliere le erbacce, concimare, piantare, seminare o trapiantare, innaffiare, controllare la crescita delle piante e la maturazione degli ortaggi. Naturalmente i compiti si differenziano di volta in volta anche in base alla esigenze stagionali. È molto importante la parte teorica, come supporto a quella pratica, per riuscire a creare un percorso che rimanga impresso agli utenti aiutandoli a memorizzare e a capire le varie fasi della coltura.
Per la semina dell’orto negli ultimi anni la Cooperativa si è avvalsa dell’aiuto degli studenti dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, creando anche per gli utenti di GSH un momento formativo, di scambio e di integrazione.
Il progetto del Giardino sul Lago prevede infatti l’organizzazione di attività di vario genere, al fine di coinvolgere adulti e bambini residenti o turisti, in un ambiente ben curato, tra profumi e colori.
Tale occasione diventa dunque un momento di alta valenza sociale, un momento unico di condivisione e integrazione, valorizzando le bellezze offerte dal territorio.
I partecipanti si troveranno quindi a lavorare a stretto contatto tra loro, in una location straordinaria come può essere quella della rive del lago.
Il progetto da un lato vuole aiutare l’integrazione della persona con disabilità, ma dall’altro mira ad avvicinare il territorio al concetto di diversità, allontanandolo dallo stereotipo negativo con il quale viene spesso associata.
Si valorizza così la persona con disabilità quale risorsa, capace di donare apporti positivi alla collettività.
I laboratori sono organizzati con il supporto di esperti e degli educatori della Cooperativa e i prodotti necessari provengono in gran parte dall’orto biologico della Cooperativa.

Page Reader Press Enter to Read Page Content Out Loud Press Enter to Pause or Restart Reading Page Content Out Loud Press Enter to Stop Reading Page Content Out Loud Screen Reader Support