Benvenuti nel sito della cooperativa GSH
 
Ogni pagina è divisa in tre parti:
  1. contenuto della pagina
  2. parte superiore della pagina, dove sono presenti i link per la modifica della grandezza del carattere, il link per la ricerca all'interno del sito, il link per l'accesso all'area riservata e i link per accedere al sito in altre lingue (oltre all'italiano è presente anche l'inglese)
  3. menù di navigazione destro
  4. menù di navigazione sinistro
  5. menù di navigazione a fondo pagina
Queste tre parti si presentano sempre nella stessa sequenza in ogni pagina e sono identificate da un tasto di accesso rapido per essere lette/ascoltate da un lettore testuale.
  • per accedere al contenuto della pagina i tasti alt t
  • per accedere alla parte superiore del sito premere i tasti alt s
  • per accedere al menu di navigazione destro premere i tasti alt 1
  • per accedere al menu di navigazione sinistro premere i tasti alt 2
  • per accedere al menu di navigazione presente a fondo pagina premere i tasti alt 3

Questo consente una rapida e agevole navigazione da parte di chi utilizza un lettore testuale,
in modo che non debba essere obbligato ad ascoltare tutto il testo di una pagina per accedere al menù,
o viceversa sia costretto ad ascoltare tutte le volte lo stesso menu prima di poter accedere al contenuto della pagina.
 
 

Teatroterapia

Altro percorso che viene realizzato con quello della teatroterapia, che porta a fine anno alla realizzazione di uno spettacolo teatrale dove l'handicap da elemento penalizzante si trasforma in elemento espressivo, mettendo in risalto la cosiddetta "urgenza comunicativa" delle persone diversamente abili in modo che il pubblico la percepisca come un inedito modo di fare teatro.
L'importanza dell'atti vità teatrale con la disabilità sta però soprattutto nella possibilità di evidenziare la persona a trecentosessanta gradi e non solo la sua parte "malata"; anzi più esperienze teatrali con attori disabili hanno evidenziato come essi abbiano "un'urgenza comunicativa" che negli attori normali non c'è. Questa consiste nella loro essenzialità comunicativa che deriva da una presenza scenica, un'immediatezza e una capacità di trovare soluzioni a problemi scenici che negli attori normalmente implica l'utilizzo di energie e sforzi notevoli. L'importanza del laboratorio teatrale con persone disabili sta nel valorizzare queste potenzialità nel gestirle e nel riuscire a non canalizzarle secondo schemi di normalità.
  89_teatro 12 (39) RIDIMENSIONARE89_SPETTACOLO TEATRO TUENNO (23) RIDIMENSIONATA